Info: Il tuo browser non accetta i cookie. Se vuoi utilizzare il carrello e fare acquisti devi abilitare i cookie.

Cerio Umberto

Umberto Cerio (Larino 1938 - ivi 2020). Ha compiuto gli

studi medi al Liceo classico di Larino. Laureato in Filosofia,

ha insegnato Materie letterarie e Latino nei Licei.

Sin dalla sua giovinezza è sempre stato attivamente e

con fervore impegnato in politica, ricoprendo numerosi

ruoli. La sua apertura ai problemi contemporanei ed il

suo impegno nel sociale, iniziati nei primi anni dell’adolescenza,

segnano le sue opere. Scrittore di formazione

classico-umanistica, si distingue per la limpidezza

espressiva del suo stile e per il vigore dei contenuti poetici.

Spesso usa il mito con cui cerca di cogliere l’universalità

dell’uomo nello svolgersi della storia.

Di lui Raffaele Di Virgilio, nella presentazione di Arcipelago,

ha scritto “Leopardianamente, e in misura maggiore

che in Leopardi, la materia poetica in Cerio è fatta di miti,

da intendere (al pari degli Idilli) come situazioni, affezioni,

avventure storiche del suo animo”.

E Massimo Pamio, nelle sue note a Dialogoi, lo definisce

“avvertito cantore della crisi e del dramma della civiltà

occidentale”.

Così, nell’introduzione a Solitudini, Neuro Bonifazi

Sembra proprio che Umberto Cerio sia ritornato alle radici

stesse della solitudine dell’uomo, e abbia tentato seriamente,

con la forza incalzante e fascinosa della sua poesia, e sull’eco

dotta delle sue letture degli antichi greci, da Sofocle ad Euripide,

di far rivivere non solo i grandi miti dell’antichità come

il luogo perduto dall’ uomo, ma abbia così tanto amato quelle

ritrovate “dolci solitudini antiche” e quegli eroi e quei poeti

orfici, da riuscire a sentirli, le une e gli altri, dentro la sua

fantasia e nel suo animo come presenti, come portati dall’

onda del mare meridionale.”

E Nazario Pardini, in occasione del XXXI premio nazionale

“Il Portone”, ha scritto – per la giuria – riguardo

a Solitudini [...] con grande maestria di simbiotica fusione

tra versificazione e contenuti, costruisce dei veri poemetti che

spaziano dall’umano al mitologico, facendo di quest’ultimo

una vera attualizzazione di supporto esistenziale [...]. Proprio

in Itaca si attua la magica esplosione della parola fattasi

poesia”.

Ha pubblicato undici libri di poesia:

Metamorfosi, Tipografia Rossi, Larino (1971)

Arcipelago, Edizioni Noubs, Chieti (2002)

Dialogoi, Edizioni Noubs, Chieti (2004)

Oltre il mare, Edizione Cylone, Crotone (2005)

Il gabbiano bianco, Edizioni Cannarsa, Vasto (2006)

Il mio exodus, Vitale Edizioni Sanremo (2006)

Il poemetto “Terra”, Roma (2007)

Solitudini, Edizioni Helicon, Arezzo (2009)

Diario del prima, Tipolito Ellegrafica, Gaeta (2011)

La luce, Edizioni ETS, Pisa, (2016)

Ha curato l’edizione scolastica di Epistolario collettivo

di Gian Luigi Piccioli, Edizioni Noubus, Chieti (2003).

Ha al suo attivo numerosi e importanti premi e vari riconoscimenti

in concorsi nazionali ed internazionali. È

presente in parecchie antologie letterarie, in saggi critici,

tra cui in:

Poeti contemporanei allo specchio, Edizioni Helicon, Arezzo (2008)

Tendenze di Linguaggi (2008 – 2009)

Storia della Letteratura italiana, Milano, Miano (2009)

Letteratura italiana del XXI secolo: primo dizionario

orientativo degli scrittori, Arezzo, Edizioni Helicon, Arezzo (2010)

Diritto dasilo, Edizioni Helicon, Arezzo (2010)

Letteratura italiana contemporanea - profili letterari, Edizioni Helicon, Arezzo (2011)

Poeti italiani scelti di livello europeo, Edizioni Miano, Milano (2012)

Letteratura italiana contemporanea - figure e orientamenti, Edizioni Helicon, Arezzo (2013)

Percorsi di scrittura, Edizioni Helicon, Arezzo (2013)

Lettura di testi di autori contemporanei, The Writer Editions, Milano (2014)

Letteratura italiana contemporanea (Antologia del Nuovo Millennio), Edizioni Helicon, Arezzo, (2015)

Storia della letteratura italiana del secondo Novecento, II Edizione, Edizioni Miano, Milano (2015)

Antologia L a Ginestra - Premio letterario 2018, Edizioni Helicon, Arezzo (2019).

Durante la sua carriera ha ricevuto numerosi primi premi,

premi alla carriera, attestati e riconoscimenti per la

partecipazione a concorsi nazionali ed internazionali

ed i seguenti premi assoluti:

Primo Premio Assoluto "Poesia singola inedita" Iniziativa

Letteraria "Unione Nazionale Scrittori" Segrate (MI) (2006)

Primo Premio Assoluto di Poesia "Gran Trofeo Histonium"

con la silloge inedita "Il Gabbiano Bianco" Vasto (CH) (2006)

Primo Premio Assoluto e pubblicazione dell'opera a

Crotone per la Silloge "Oltre il Mare" (2006)

Terzo Premio Assoluto - libro Edito di Poesia - al Premio

Nazionale Histonium, XXIV edizione (2009).

Sito web: www.umbertocerio.com

mail: mythos@umbertocerio.com

Ordina per:

Il Poeta non muore

Cerio Umberto

€14.00 ( i.i.)
Certo è che la poesia di Cerio, così densa di humanitas 
Dettagli...


Solitudini

Cerio Umberto

€10.00 ( i.i.)
Questo libro di versi è come un’esplosione di sostanze mitiche e figurative e di invenzioni poetiche macerate a lungo. E si dovrebbe aggiungere: in solitudine; ma sarebbe ovvio, dal momento che è proprio la solitudine a essere posta dall’autore in limine 
Dettagli...



  • «« Inizio
  • « Prec
  • 1
  • Succ »
  • Fine »»
Risultati 1 - 2 di 2

Edizioni Helicon - Via Roma 172 - 52014 Poppi (Arezzo) - Tel. / Fax 0575 520496
edizionihelicon@edizionihelicon.com
Copyright
© 2011 Tutti i diritti riservati.

Powered by Logosistemi

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito Web e la vostra esperienza durante l'utilizzo. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consultare la nostra Privacy Policy.

Utilizzando www.edizionihelicon.it, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione