Salde radici nella tradizione e una particolare sensibilità mirata a cogliere quei segnali (gli autentici) che risuonano già nel futuro annunciando l’orientamento di gusti, tendenze, interessi e stimoli: ecco in poche parole le caratteristiche e il programma delle Edizioni Helicon di Maria Eugenia Miano, figlia d’arte in àmbito editoriale e impegnata sul fronte delle idee e delle scoperte per costantemente connotare e rinnovare un catalogo di ormai consolidato prestigio.

Il prestigio non si inventa in un giorno: su quei nomi che hanno contribuito a formare la storicità critica e creativa del nostro secondo Novecento letterario (da Parronchi a Macrì, da Bonifazi a Luti, a Ramat – per citarne solo cinque tra le ‘fedelissime firme Helicon’) oggi si è infatti cementata una base editoriale bivalente e di chiara impronta etica, in cui la tradizione novecentesca, pur non mancando mai di sussistere a livello di documentazione e di ricerca, viene appunto a trovarsi affiancata dalle più attuali e motivate proposte nel campo della poesia, della narrativa (dal racconto breve al lungo romanzo) e della saggistica (come il recente catalogo generale dimostra).

Accanto ai numerosi aggiornamenti di storia letteraria, ai relativi dizionari (nel 2010 è uscito il primo dizionario degli scrittori italiani da ritenere del tutto appartenenti al terzo millennio), ai profili d’autore, ai volumi dedicati alle voci nuove e ai nuovi indirizzi di correnti (ermetismo, crepuscolarismo, neosimbolismo, poesia civile…), la Helicon ha continuato a promuovere la sezione delle testimonianze storiche inerenti al territorio nazionale e in special modo aretino (Le antiche famiglie di Arezzo e del contado e La Storia d’Italia attraverso le epigrafi ditirambiche sui muri di Firenze sono ormai dei classici), nonché le pubblicazioni d’arte, che furono un tempo il pilastro primario della nascente casa editrice e sono ora territorio di un progetto d’ampliamento articolato secondo formule di originale impostazione.

Sulla considerazione della pregressa esperienza, dunque, sorgono gli edifici del nostro tempo: è come voler seguire il principio di quella vivificante idea architettonica per cui sul reperto archeologico urbano possono svilupparsi il palazzo barocco e il grattacielo di cristallo, affinché tutto resti vivo, sempre, anche a livello esponenziale; e tale è lo spirito delle Edizioni Helicon, le quali rifiutano i comodi ‘punti fermi’, le cristallizzate fisionomie, in favore di uno spirito evolutivo e di una concreta azione culturale.

Edizioni Helicon - Via Roma 172 - 52014 Poppi (Arezzo) - Tel. / Fax 0575 520496
edizionihelicon@edizionihelicon.com
Copyright
© 2011 Tutti i diritti riservati.

Powered by Logosistemi

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito Web e la vostra esperienza durante l'utilizzo. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e su come eliminarli, consultare la nostra Privacy Policy.

Utilizzando www.edizionihelicon.it, accetti il nostro uso dei cookie, per una tua migliore esperienza di navigazione