Salde radici nella tradizione e una particolare sensibilità mirata a cogliere quei segnali (gli autentici) che risuonano già nel futuro annunciando l’orientamento di gusti, tendenze, interessi e stimoli: ecco in poche parole le caratteristiche e il programma delle Edizioni Helicon di Maria Eugenia Miano, figlia d’arte in àmbito editoriale e impegnata sul fronte delle idee e delle scoperte per costantemente connotare e rinnovare un catalogo di ormai consolidato prestigio.

Il prestigio non si inventa in un giorno: su quei nomi che hanno contribuito a formare la storicità critica e creativa del nostro secondo Novecento letterario (da Parronchi a Macrì, da Bonifazi a Luti, a Ramat – per citarne solo cinque tra le ‘fedelissime firme Helicon’) oggi si è infatti cementata una base editoriale bivalente e di chiara impronta etica, in cui la tradizione novecentesca, pur non mancando mai di sussistere a livello di documentazione e di ricerca, viene appunto a trovarsi affiancata dalle più attuali e motivate proposte nel campo della poesia, della narrativa (dal racconto breve al lungo romanzo) e della saggistica (come il recente catalogo generale dimostra).

Accanto ai numerosi aggiornamenti di storia letteraria, ai relativi dizionari (nel 2010 è uscito il primo dizionario degli scrittori italiani da ritenere del tutto appartenenti al terzo millennio), ai profili d’autore, ai volumi dedicati alle voci nuove e ai nuovi indirizzi di correnti (ermetismo, crepuscolarismo, neosimbolismo, poesia civile…), la Helicon ha continuato a promuovere la sezione delle testimonianze storiche inerenti al territorio nazionale e in special modo aretino (Le antiche famiglie di Arezzo e del contado e La Storia d’Italia attraverso le epigrafi ditirambiche sui muri di Firenze sono ormai dei classici), nonché le pubblicazioni d’arte, che furono un tempo il pilastro primario della nascente casa editrice e sono ora territorio di un progetto d’ampliamento articolato secondo formule di originale impostazione.

Sulla considerazione della pregressa esperienza, dunque, sorgono gli edifici del nostro tempo: è come voler seguire il principio di quella vivificante idea architettonica per cui sul reperto archeologico urbano possono svilupparsi il palazzo barocco e il grattacielo di cristallo, affinché tutto resti vivo, sempre, anche a livello esponenziale; e tale è lo spirito delle Edizioni Helicon, le quali rifiutano i comodi ‘punti fermi’, le cristallizzate fisionomie, in favore di uno spirito evolutivo e di una concreta azione culturale.

Edizioni Helicon - Via Roma 172 - 52014 Poppi (Arezzo) - Tel. / Fax 0575 520496
edizionihelicon@edizionihelicon.com
Copyright
© 2012 Tutti i diritti riservati.

Powered by Logosistemi

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Privacy Policy.

I accept cookies from this site